27052017 bolognajuve1 2

BOLOGNA-JUVENTUS 1-2

RETI: Taider 7' st, Dybala 25' st, Kean 49' st

BOLOGNA

Da Costa; Torosidis, Gastaldello, Kraft (30' st Petkovic), Mbaye; Viviani, Taider; Okwonkwo, Pulgar (40' st Nagy), Krejci (22' st Masina); Destro
A disposizione: Mirante, Sarr, Oikonomou, Trovade, Helander, Donsah, Verdi, Rizzo, Sadiq
Allenatore: Donadoni

JUVENTUS

Audero; Lichtsteiner, Barzagli, Benatia, Asamoah; Khedira (14' st Mandzukic), Marchisio (11' st Pjanic); Cuadrado, Dybala (34' st Kean), Sturaro; Higuain
A disposizione: Buffon, Neto, Bonucci, Rugani, Mattiello, Alex Sandro, Rincon, Lemina
Allenatore: Allegri

ARBITRO: Mariani
ASSISITENTI: Marzaloni, De Pinto
QUARTO UFFICIALE: Preti
ARBITRI D'AREA: Valeri, Sacchi

AMMONITI: 20' st Viviani, 34' st Cuadrado, 36' st Okwonkwo, 46' st Gastaldello

 

allegri juventus crotone mag2017

Inevitabile, dopo la festa, la soddisfazione di Mister Allegri: «Bisogna fare i complimenti in primis a quei giocatori che hanno vinto i sei scudetti di fila, sono loro che entrano nella storia. E in particolare anche alla società, che assieme alla squadra ha fatto cose straordinarie».

LO SNODO DELLA STAGIONE

«Direi Juventus-Lazio, partita nella quale passammo al 4-2-3-1: la squadra non poteva più giocare con il modulo precedente, era arrivato il momento di cambiare, la palla faticava a muoversi: ci ho pensato un paio di giorni e la squadra, per fortuna e per bravura, ha recepito subito».

STIMOLI E OBIETTIVI

«Stiamo facendo grandissime cose per migliorare, perché senza stimoli non raggiungi obiettivi. Adesso ricarichiamo, abbiamo spinto moltissimo, è la terza annata consecutiva nella quale giochiamo tante partite, ognuna è difficile, in una stagione che è fatta di svariati momenti».

«GLI SCUDETTI SONO TUTTI BELLI»

Prosegue il Mister«Ogni vittoria è bella, ed è straordinaria, perché vincere non è mai scontato. Nnoi abbiamo raggiunto una consapevolezza diversa, la squadra è cresciuta, abbiamo giocato ogni partita per vincere, con la lucidità di capire ogni volta dove e come potevamo migliorare». E poi: «Se la seconda può arrivare a 87 punti e la terza a 86, significa che le avversarie ci hanno costretto a spingere e a tenere alta la concentrazione. Normale aver lasciato qualcosa per strada, come è accaduto a Roma domenica scorsa: avevamo probabilmente la testa alla Champions, avendo appena conseguito l’accesso alla Finale e nonostante questo abbiamo giocato bene».

News infografica ITA

21052017 juventus crotone 3 0

JUVENTUS-CROTONE 3-0

RETI: Mandzukic 12' pt, Dybala 39' pt, Alex Sandro 38' st

JUVENTUS

Buffon; Dani Alves, Bonucci, Benatia, Alex Sandro; Pjanic (39' st Rincon), Marchisio (29' st Lemina); Cuadrado (25' st Barzagli), Dybala, Mandzukic; Higuain
A disposizione: Neto, Audero, Lichtsteiner, Chiellini, Asamoah, Mattiello, Sturaro, Khedira, Kean
Allenatore: Allegri

CROTONE
Cordaz; Rosi (34' pt Sampirisi), Ceccherini, Ferrari, Martella; Rohden (33' st Acosty), Crisetig, Barberis, Nalini; Falcinelli, Tonev (12' st Simy)
A disposizione: Festa, Viscovo, Dussenne, Mesbah, Capezzi, Claiton, Sulijc, Kotnik, Trotta
Allenatore: Nicola

ARBITRO: Mazzoleni
ASSISITENTI: Barbirati, Tegoni
QUARTO UFFICIALE: Di Vuolo
ARBITRI D'AREA: Irrati, Maresca

AMMONITI: 31' st Martella, 45' st Dani Alves

17052017WWA juvelazio finalecoppaitalia2 0web

JUVENTUS-LAZIO 2-0

RETI: Dani Alves 12' pt, Bonucci 25' pt

JUVENTUS
Neto; Barzagli, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Rincon, Marchisio; Dani Alves, Dybala (33' st Lemina), Mandzukic; Higuain
A disposizione: Buffon, Audero, Lichtsteiner, Benatia, Asamoah, Mattiello, Sturaro, Cuadrado, Leris, Kean
Allenatore: Allegri

LAZIO
Strakosha; Bastos (8' st Andreson), De Vrij (24' st Luis Alberto), Wallace; Basta, Milinkovic Savic, Biglia, Parolo (21' pt Radu), Lulic; Keita, Immobile
A disposizione: Adamonis, Vargic, Hoedt, Patric, Crecco, Murgia, Dordjevic, Lombardi, Tounkara
Allenatore: Inzaghi S.

ARBITRO: Tagliavento
ASSISTENTI: Rocchi, Damato
QUARTO UFFICIALE: Massa
ARBITRI D'AREA: Costanzo, Cariolato

AMMONITI: 41' st Dani Alves


La Juve riscrive la storia, ancora una volta. Nessuna squadra aveva mai vinto la Coppa Italia per tre anni di seguito. Fino a questa sera. I bianconeri si prendono il primo trofeo della stagione in 25 minuti, annichilendo la squadra che nell'ultimo mese era apparsa decisamente la più in forma. Questa volta non servono i supplementari come nelle ultime due occasioni, Dani Alves e Bonucci chiudono ben presto i conti e certificano una superiorità netta e mai in discussione. Chi vedendo la gara di domenica contro la Roma aveva pensato ad una Juve in calo, si sarà reso conto di aver preso un gigantesco abbaglio, perché i bianconeri si prendono la Coppa con l'ennesima prestazione capolavoro della stagione.
L'Olimpico completamente esaurito è uno spettacolo e l'avvio di gara è degno di un simile palcoscenico: si comincia con Chiellini che scalda i guantoni di Strakosha con un rasoterra dai venti metri, poi Keita mette i brividi a Neto con una fuga sulla sinistra e una conclusione ravvicinata che si stampa sul palo dopo una leggera deviazione di Barzagli, quindi ci prova Higuain con sventola dal limite che il portiere biancoceleste riesce a respingere. La Juve punta sulla manovra, la Lazio sul contropiede e il diverso approccio regala una gara vivacissima, che si mette subito bene per i bianconeri: è il 12' quando Alex Sandro brucia la fascia sinistra e dalla tre quarti lascia partire un traversone perfetto per Dani Alves, che arriva come un treno dalla parte opposta e al volo piazza il diagonale vincente.
Il vantaggio toglie sicurezza alla Lazio e dà alla Juve una spinta ulteriore, che potrebbe portare subito al raddoppio se Strakosha non riuscisse prima a respingere la fiondata di Dybala, poi il tocco sotto porta di Higuain, servito ancora da Dani Alves. Ora i bianconcelesti sono costretti a uscire dal guscio e si espongono alle micidiali ripartenze della squadra di Allegri. Da una di queste nasce l'angolo che porta al raddoppio: corner di Dybala, deviazione di testa di Alex Sandro e inserimento perfetto di Bonucci che tocca nell'area piccola infilando il pallone nell'angolino. È il 25' e la Juve ha già le mani sulla Coppa. La Lazio è frastornata e pur cercando di reagire riesce solo a farsi viva con il tuffo di testa di Immobile a lato e proprio nel finale di tempo con l'incornata di Milinkovic Savic bloccata da Neto.
La ripresa propone un copione differente, perché ora la Juve può aspettare gli avversari: tocca a loro provare a cambiare gli equilibri. Inzaghi tenta di farlo mandando in campo Felipe Anderson. Il brasiliano si fa subito vedere con un diagonale dal vertice destro dell'area di rigore, messo in angolo da Neto, poi servendo in area Immobile, che prende il tempo a Barzagli e schiaccia di testa, trovando ancora il riflesso del portiere bianconero. La Lazio ora produce il massimo sforzo ed è anche attenta a non scoprirsi quando perde palla, ma quando i bianconeri attaccano c'è da spellarsi le mani per le combinazioni tra Dybala, Mandzukic e Higuain e per Dani Alves, semplicemente devastante quando se ne va con un tunnel ai danni di Lulic e trova il Pipita che all'altezza del dischetto calcia a botta sicura trovano il muro della difesa laziale.
Intanto i minuti passano e il cronometro non gioca certo a favore dei capitolini che ci provano ancora senza successo con Luis Alberto, Keita e Immobile. Per l'ultimo quarto d'ora Allegri richiama Dybala, sostituendolo con Lemina e ora non resta che iniziare il countdown, per quanto ci potrebbe ancora essere gloria per Higuain che viene ancora liberato da Dani Alves e si vede ribattere la conclusione dall'ottimo Strakosha. E quando il conto alla rovescia finisce con il triplice fischio di Tagliavento esplode la festa. La storia è riscritta.

14052017 roma juventus3 1


ROMA-JUVENTUS 3-1

RETI: Lemina 21' pt, De Rossi 25' pt, El Shaarawy 11' st, Nainggolan 20' st

ROMA

Szczesny; Rudiger, Manolas, Fazio, Emerson; Paredes, De Rossi, Nainggolan (33' st Juan Jesus); Salah (48' st Totti), Perotti (25' st Grenier), El Shaarawy
A disposizione: Lobont, Alisson, Peres, Mario Rui, Vermaelen, Frattesi, Gerson, Tumminiello
Allenatore: Spalletti

JUVENTUS

Buffon; Lichtsteiner (19' st Dani Alves), Benatia, Bonucci, Asamoah; Lemina, Pjanic, Sturaro (24' st Dybala); Cuadrado (32' st Marchisio), Higuain, Mandzukic
A disposizione: Neto, Audero, Barzagli, Chiellini, Mattiello, Alex Sandro, Rincon, Mandragora
Allenatore: Allegri

ARBITRO: Banti
ASSISTENTI: Paganessi, Manganelli
QUARTO UFFICIALE: Tonolini
ARBITRI D'AREA: Mazzoleni, Giacomelli

AMMONITI: 1' st Fazio, 5' st De Rossi, 44' st Benatia

09052017 juvemonaco2 1

JUVENTUS-MONACO 2-1

RETI: Mandzukic 33' pt, Dani Alves 45' pt, Mbappé

JUVENTUS

Buffon; Barzagli (40' st Benatia), Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira (10' pt Marchisio), Pjanic; Dani Alves, Dybala (9' st Cuadrado), Mandzukic; Higuain
A disposizione: Neto, Lichtsteiner, Asamoah, Rincon
Allenatore: Allegri

MONACO
Subasic; Raggi, Glik, Jemerson, Sidibé; Mendy (9' st Fabinho), Joao Moutinho, Bakayoko (33' st Germain), Bernardo Silva (24' st Lemar); Mbappé, Falcao
A disposizione: De Sanctis, Jorge, Carrillo, Diallo.
Allenatore: Jardim

ARBITRO: Kuipers (NED)
ASSISITENTI: van Roekel (NED), Zeinstra (NED)
QUARTO UFFICIALE: Diks (NED)
ARBITRI D'AREA: van Boekel (NED), Makkelie (NED)

AMMONITI: 40' pt Falcao, 7' st Mendy, 28' st Bonucci, 46' st Mandzuk

06052017 juventus torino1 1

JUVENTUS-TORINO 1-1

RETI: 7' st Ljajic, 47' st Higuain

JUVENTUS
Neto; Lichtsteiner, Bonucci, Benatia, Asamoah; Khedira, Rincon (24' st Pjanic); Cuadrado, Dybala (35' st Alex Sandro), Sturaro (11' st Higuain); Mandzukic
A disposizione: Buffon, Audero, Dani Alves, Barzagli, Chiellini, Mattiello, Marchisio, Lemina, Mandragora
Allenatore: Allegri

TORINO
Hart; Zappacosta, Rossettini, Moretti, Molinaro; Acquah, Baselli (30' st Obi); Iago Falque (38' st Iturbe), Ljajic, Boyé (18' st Benassi); Belotti
A disposizione: Padelli, Cucchietti, Carlao, Castan, Barreca, Lukic, Valdifiori, Gustafson, Maxi Lopez
Allenatore: Mihajlovic

ARBITRO: Valeri
ASSISITENTI: Di Liberatore, Dobosz
QUARTO UFFICIALE: Costanzo
ARBITRI D'AREA: Rocchi, Celi

AMMONITI: 38' pt Acquah, 42' pt Molinaro, 6' st Asamoah, 8' st Dybala, 12' st Acquah, 31' st Cuadado
ESPULSI: 12' st Acquah

03052017 monaco juventus0 2

MONACO-JUVENTUS 0-2

RETI: Higuain 29' pt Higuain 14' st

MONACO

Subasic; Dirar, Glik, Jemerson, Mendy; Bernardo Silva (36' st Touré), Bakayoko (22' st Joao Moutinho), Fabinho, Lemar (22' st Germain); Falcao, Mbappé
A disposizione: De Sanctis, Sidibé, Raggi, Cardona
Allenatore: Jardim

JUVENTUS
Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Pjanic (44' st Lemina), Marchisio (36' st Rincon); Dani Alves, Dybala, Mandzukic; Higuain (32' st Cuadrado)
A disposizione: Neto, Lichtsteiner, Benatia, Asamoah
Allenatore: Allegri

ARBITRO: Lahoz (ESP)
ASSISITENTI: Rodriguez (ESP), Cebrián Devís (ESP)
QUARTO UFFICIALE: Sobrino (ESP)
ARBITRI D'AREA: Gómez (ESP), Manzano (ESP)

AMMONITI: 21' pt Bonucci, 37' pt Fabinho, 13' st Marchisio, 24' st Chiellini

Joomla SEF URLs by Artio
View all videos

Juve RSS-News

25 Aprile 2019

New Juventus's Service! All current Text-News - You will be well-informed.